Come eseguire un rito d’amore di riavvicinamento

Rito d’amore di riavvicinamento.

rito d'amore di riavvicinamento

Tanti chiedono se si possono fare ritualistiche di riavvicinamento (in amore) a casa, senza dover ricorrere all’aiuto di un consulente esoterico, di un ‘mago’.

Certo che si possono fare e in realtà sono un gran sostenitore del fatto che si dovrebbe tutti cominciare ad essere responsabili della propria felicità, anche a livello ‘energetico’ (e non solo quindi a livello psicologico e materiale). Allo stesso tempo, è innegabile che la riuscita di ritualistiche esoteriche (la loro efficacia) di riavvicinamento dipende anche dalla tua stessa abilità; in alcuni è quasi ‘innata’, viene spontanea e in pochissimo tempo certe persone diventano abili operatori esoterici, almeno su se stessi.  Infine, il risultato dipende molto dal tuo karma (sia per i rituali commissionati sia per quelli fai da te).  Torniamo al rito d’amore di riavvicinamento:


se ti sembra di non riuscire, consiglio molta più pratica, e molto più tempo (e dedizione). In ogni caso, la riuscita arriva a tutti prima o poi, tenendo però in considerazione le premesse fatte anche in altre parti del sito e, in breve, che:

1 – la riuscita di certi riti non sia in conflitto con la strada migliore per te e per le persone che coinvolgi con il rito (il karma di cui parlo in varie parti di questo sito). Se quello che vuoi fare, se le tue intenzioni sono in conflitto con il benessere tuo (anche in futuro) o delle altre persone coinvolte, allora i risultati non sono perfetti, anche se in ogni caso dovresti notare certi cambiamenti. Ecco perché bisogna imparare ad analizzare come si evolve la situazione che ti sta a cuore e come le ‘energie’ si sviluppano e si dirigono, in modo da capire meglio la situazione ed agire di consequenza.

2 – le tue intenzioni siano positive e non distruttive. Chi opera nel distruttivo prima o poi non solo ne soffre di consequenze, ma tale lavoro non ti porterà i risultati voluti, non perché il lavoro non sia giusto o etico, ma perché non è energeticamente possibile a lungo termine ed i risultati non possono, proprio per la natura della ritualistica, portare felicità. Ne ho già parlato in altre sezioni di questo sito. In futuro amplierò questa sezione per spiegarmi, spero, meglio.

Prima di continuare, colgo l’occasione per ricordare che un rito d’amore di riavvicinamento è diverso dai legamenti d’amore, ovviamente. Un legamento presume l’amore o l’interesse affettivo e ‘sensuale’ già presente (ma che invece tanti presunti esoteristi eseguono senza l’amore iniziale, facendo un pasticcio), mentre la ritualistica di riavvicinamento è atta a stimolare gli affetti e le attrazioni che una volta esistevano ma che adesso si sono assopiti o sono diminuiti (o persino scomparsi!); il rito d’amore di riavvicinamento è anche utilizzabile per stimolare l’interesse di una persona verso un’altra, e funziona meglio se esiste, anche a livello inconscio, attrazione fisica o interesse affettivo-sentimentale in qualche modo.

I Wicca e molti altri operatori di magia ed esoterismo preferiscono rilegare ritualistiche propiziatorie o comunque ‘positive’ riguardanti l’amore al Venerdi (luna crescente o luna piena), fra le ore 22 e le ore 24 (ora solare).  Certi sostengono che la luna, più è vicina alla fase ‘piena’, più ‘aiuta’ verso l’efficacia del rito.  Chi opera nell’energia non ha bisogno di ‘aiuti’ da pianeti o dalla luna, ma per i principianti è sempre meglio utilizzare tutte le forze energetiche ‘assistenziali’!

Preparazione di questo rito d’amore di riavvicinamento (rituale di magia ‘rosa’) – molti sostengono l’importanza di fare un bagno purificatorio prima di qualsiasi ritualistica, dopo di che ti puoi vestire di bianco o rosa (o rosso) e indossare oggetti che hanno significato positivo speciale per te (questo non è essenziale, ma l’essenziale è che ci si senta ‘puri’ e ‘speciali’.  Durante il bagno purificatorio, liberati di qualsiasi pensiero negativo e se puoi di qualsiasi pensiero in generale.  Poi prendi:

1 – una candela rosa (non rossa!) nuova (mai usata prima, che avrai purificato lasciandola stare fuori la notte precedente)

2 – olio d’essenza di lavanda (naturale, senza componenti chimiche) – qualcuno lo usa di rosa – tali oli li puoi preparare tu stesso/a usando la lavanda naturale o la rosa naturale

3 – Incenso alla vaniglia (qualcuno lo usa alla rosa)

4 – Un lungo nastro rosso o rosa

Accendi l’incenso.  Prepara la stanza ‘caricando’ la candela rosa con l’olio di lavanda (la si carica dall’alto al basso, mai in senso contrario, per questo tipo di ritualistica); mentre lo fai, carica la candela con tutta l’energia d’amore positiva che puoi (sentirsi amati, sentirsi attraenti, sentirsi magnetici, provare le sensazioni di ricevere ’amore puro e vero), sentirsi felici ed appagati dall’amore totale.

Una volta preparato l’ambiente come sopra, chiudi gli occhi e rilassati il più possibile, assicurandoti che non sarai disturbato/a da qualsiasi interferenza.

Visualizza la persona che desideri in dettaglio (fisionomia, faccia, occhi, capelli, odore della pelle, la voce, qualsiasi cosa che ti aiuti a ‘vedere’ e ‘sentire’ la persona in questione).  Una volta ottenuto il massimo punto della visualizzazione, avvogli il nastro rosso al tuo dito indice destro (e continua ad avvolgerlo); poi metti questo dito col nastro sul tuo terzo occhio (punto chakra) e sul tuo cuore, e fai questo sette volte (punto charka terzo occhio e sul cuore, in quest’ordine).

L’incantesimo da recitare per questo rito d’amore di riavvicinamento lo puoi scegliere tu prima del rito; a secondo della tua esatta intenzione, per esempio:

Con la forza della luce, della luna e della notte  

Entro nella tua mente 

E tu pensi a me, al mio corpo, alla mia anima e al mio viso

Puoi scegliere un incantesimo che rimi, tanti lo preferiscono, ma la decisione è tua.

A questo punto puoi spengere la candela (chiedendo ai quattro venti, o alle forze buone della notte di portare a lui/lei questo messaggio) o lasciarla bruciare fino in fondo.  Il nastro rosso mettilo sotto il tuo cuscino e portalo con te ovunque vai.

Se il rito ha funzionato dovresti vedere dei risultati relativamente presto e, se non li vedi, ripeti il rito (e migliora la tua tecnica e la tua energia). Come già spiegato, c’è chi riesce al primo tentativo e chi invece ha bisogno di tanta pratica.  C’è chi aggiunge una candela bianca iniziale (consacrata con l’olio d’oliva extra vergine) per avvolgersi dalla luce e chi accende una candela gialla per accentuare il rito (consacrata con olio extra vergine d’oliva o oli che danno ‘forza’).  Ma se siete principianti, meglio fare una cosa alla volta altrimenti si rischia di fare ‘caos’ nel rituale!

Riavvicinare una Persona: Semplice Guida di Tutte le Fasi includendo cosa fare se funziona poco

 –  Spiegazioni Approfondite  –  Come preparare le candele per i riti esoterici  –  Come usare l’incenso durate i riti

Consigliamo di tener d’occhio la zona ‘aggiornamenti‘ in quanto troverai tantissime nuove pagine utili che non sono nel menù.  Se hai trovato questa pagina interessante, fallo sapere cliccando sui simboli ‘facebook like’ or g+ o twitter o simili, che troverai a destra o in fondo alla pagina, a seconda dello schermo che stai usando, grazie.